Simeone: “Segnare a Napoli è fantastico. Kim? Giocatore completo..”

Presso il Konami Training Center proseguono gli appuntamenti di Betsson Sport con i protagonisti della SSC Napoli, una serie di 5 appassionanti video interviste che offrono insights su alcuni dei pilastri della squadra azzurra.  Protagonista di oggi Giovanni Simeone, attaccante argentino, che continua a far brillare il Napoli con la sua dedizione, talento e passione. Dal suo arrivo nella città partenopea, il calciatore ha lasciato un’impronta indelebile sia sul campo che nei cuori dei tifosi. Di seguito, le sue parole:

LE PAROLE DI SIMEONE:

– Descriviti con una parola

“Una persona trasparente”

– Le tue sensazioni quando sei arrivato a Napoli

“Super emozionante perchè lo volevo dal primo giorno che è iniziato il mercato, sono passate tantissime cose per il mercato, ma ho sempre voluto venire qua, quindi il giorno che mi hanno dato la maglia da indossare per andare in ritiro ero molto emozionato perchè èer me è stato un momento molto importante”

– Hai un rito scaramantico prima della partita?

“Sono sicurezze che abbiamo tutti, forse sentire un po’ la musica di Rocky Balboa, ho anche una playlist che si chiama “Ispirazione” e mi ispira, inizio ad immaginare cose della partita. Alcune sono anche le musiche de Il Gladiatore, di Hans Zimmer che è molto bravo anche lui, ha fatto un sacco di film e mmi piace tantissimo”.

– Un momento che ha avuto un forte impatto nella tua carriera

“Ce ne sono tanti, però in quest’ultimo periodo dico il gol della Champions, per me è stato un sogno che si è avverato, è stata una cosa veramente pazzesca e da lì secondo me personalmente mi ha dato un salto, mi sono sentito più forte, più sicuro di me stesso, di tutto il lavoro che ho fatto per arrivare fin là, quindi quello per me è stato un prima e un dopo”.

– Il tuo esordio in Champions League e subito gol!

“E’ difficile spiegarlo perchè è una cosa che ho sempre immaginato, ho sempre visto quando chiudevo gli occhi, è una sensazione che sapevo che arrivava. E’ difficile da spiegare, ma quando ho fatto il gol mi è venuto molto naturale, io già lo sapevo, in quel momento il resto aveva visto quello su cui io nel tempo ho sempre lavorato e avevo visto da piccolo”.

– L’avversario più forte che hai affrontato

“Ce ne sono tanti, ma il più forte non è stato un avversario ma un compagno: Kim. E’ un calciatore completo fuori da qualsiasi livello che ho visto in qualsiasi parte, Kim è diverso dal resto”.

– Sei il primo argentino a vincere lo scudetto dopo Maradona

“Quando me lo ricordano mi dà gioia. Sono fatto così, voglio andare sempre oltre i miei obiettivi, fare sempre di più e non ci penso tanto, però mi dà soddisfazione, voglia di continuare a lottare per quello che sto facendo perchè sono fatto così e sono arrivato in questo posto perchè ho lottato tanto per arrivarci”.

Napoli ti ha dato: esperienza, crescita e professionalità

“Sì, anche se è una cosa che mi rappresenta tantissimo, per questo motivo mi sono sentito subito bene con Napoli, con la città, con le persone. Anche il fatto della ‘cazzimma’ mi piace molto perchè mi rappresenta tantissimo, per quello mi sono sentito subito uno come loro”.

 – Cosa ti ha trasmesso tuo padre

“Mentalità. Da piccolo mi ha sempre detto di andare avanti, di godermi il giorno della partita, di fare gol, di andare a dormire felice ma il giorno dopo devi continuare, anche quando sbagli. C’è anche mamma che mi ha dato quella tenacia, quella grinta, quella cazzimma, non solo papà”.

– Il tuo idolo calcistico da bambino

“Il mio papà, anche adesso, è la persona a cui vorrei assomigliare per il suo modo di essere, per come ha raggiunto i suoi obiettivi, per come rincorre le sue cose, per come affronta la vita, è una persona molto speciale”.

Quale è il tuo piatto italiano preferito

“Ce n’è uno solo che mi piace tantissimo ed è semplicissimo: pasta, olio e formaggio. Mi piace tantissimo la pasta. Le grigliate mi piacciono molto più per stare con gli amici, ma se devo scegliere, dico la pasta, mi piace tantissimo”.

– Un saluto ai tifosi

“Nu bacio ruoss!”.

 

Translate »
error: Content is protected !!