PISTOIESE-NAPOLI 1-1

Pistoiese(4-4-2)Lippi,Gheller,Bocaccini,Collacchioni,Mayer,Cardamone,Colasante,Gennari,Binotto,Alteri, Zizzari. Napoli(4-4-2) Iezzo, Grava,Savini, Montervino, Maldonado, Romito, Fontana, Amodio, Capparella, Pià, Calaiò.Marcatori: 21′ Zizzari, 31′ PiàArbitro: Celi di CampobassoAmmonti: Gennari,Collachion, Romito, Bocaccini,BinottoRecupero: 1′ p.t. 2′ s.t Il Napoli non va oltre il pareggio al Comunale di Pistoia perdendo il primato in classifica a favore della Sangiovannese. Il Napoli dopo un buon inizio in cui letteralmente non ha fatto veder palla agli arancioni rendendosi più volte pericoloso, si è poi arenato, riuscendo a pareggiare solo su calcio da fermo. Alla fine della partita gli azzurri hanno avuto il doppio del possesso palla dei toscani ma è stato del tutto vacuo questo predominio, gli azzurri sono parsi pochi convinti, ancora una volta lenti e leziosi, poco concreti sotto porta. Le uniche note liete della giornata sono la generosa prestazione di Montervino e finalmente un Pià tornato in forma.La cronaca si apre subito con un occasionissima per Calaò che dopo due minuti si impappina in aerea di rigore mancando l’impatto con il pallone, due minuti dopo su angolo ben battuto da Capparella il colpo di testa di Romito finisce sopra la traversa. La Pistoiese si vede al 17′ con un tiro dal limite di Gennari che viene parato in due tempi da Iezzo, un minuto dopo un tiro dal limite di Calaiò finisce fuori. A sorpresa al 21′ la Pistoiese va in vantaggio, è bravissimo Zizzari ad inserirsi sul filo del fuorigioco da sinistra verso destra, si presenta davanti a Iezzo e lo beffa con un diagonale preciso. Il Napoli si addormenta per qualche minuto, riesce a trovare il pareggio su calcio di punizione ben battuto da Fontana che viene deviato in rete con una bella girata di testa di Pià. Il primo tempo in pratica finisce con il pareggio gli azzurri. Reja nella ripresa ripropone il solito modulo con l’inserimento di Bogliacino al posto dello spento Amodio. E il Napoli parte forte con un bel colpo di testa di Pià che nell’aerea di rigore gira un bell’assist di Fontana, purtroppo la palla finisce di poco a lato. La Pistoiese si fa viva solo su punizione di Binotto parata in due tempi da Iezzo. Reja sostituisce Calaiò con Grieco che va a giocare da trequartista dietro Pià, il Napoli però non sblocca il risultato. Si fa pericoloso solo su palle inattive, è il caso di Maldonado che su corner sceglie bene il tempo di testa ma la palla finisce alta. Ad un quarto d’ora dal termine è Pià ad avere una buona occasione, cross di Montervino che viene arpionato in aerea da Bogliacino che serve nella aerea piccola lo smarcatissimo Pià che purtroppo tira nettamente fuori. L’ultima chance di vincere la partita la potrebbe sfruttare Grieco ma dal limite dell’aerea spara un tiraccio alle stelle. Ancora una volta negativa la prestazione dell’ex parmense, non è assolutamente in condizione. Prima della partita vi è stato un teatrino grottesco messo in moto dall’arbitro Celi, che si è arrogato il diritto di non fare iniziare il match fino a che non venisse rimosso lo striscione dei tifosi del Napoli contro Carraro. Per fortuna l’arbitro molisano è tornato sulla sua decisione e la partita è iniziata poi con 15 minuti di ritardo. Una nota di colore è stata che il Napoli ha disputato il suo incontro con una maglie a stisce bianco-azzurra, simile a quella della nazionale argentina

Translate »
error: Content is protected !!