Simeone da urlo a San Siro, il Napoli è primo!

Il Napoli batte per 2-1 il Milan nel posticipo della 7 giornata e vola al primo posto con l’Atalanta. Negli azzurri il migliore, il protagonista è inevitabile: Giovanni Simeone, che sigla la rete del 2-1. L’argentino entra nel secondo tempo al posto di un cupo Raspadori e, su un cross pennellato di Mario Rui, trova la rete di testa da vero numero 9  anticipando Tomori. L’ex Verona dimostra tanta fame, tanta voglia e la “Garra” che, è classica dei sudamericani. Grazie alla rete del numero 18, ad inizio sosta per la Nations League, il Napoli vede tutti dall’alto. A San Siro si respira aria di grandi occasioni, si affrontano le due squadre più convincenti di questo inizio di stagione e la tensione è palpabile sin dai primi minuti: ritmi alti, grande concentrazione e attenzione ai dettagli. Il Milan, pur senza Leao, è autoritario, cerca di tenere in mano il pallino del gioco e di inibire le trame degli azzurri con un pressing aggressivo e ben organizzato; il Napoli, sempre orfano di Osimhen, si difende con ordine, pur senza farsi schiacciare, e appena possibile indirizza il pallone dalle parti di Kvaratskhelia, l’uomo che può accendere la luce. Al 13′ è provvidenziale Meret, che con un grande riflesso devia sulla traversa la conclusione di potenza di Giroud. Nella ripresa Pioli, preoccupato dai gialli rimediati da Calabria e Kjaer (entrambi ammoniti per falli sul georgiano), inserisce Dest e Kalulu ridisegnando la difesa. Ma proprio lo statunitense si rende suo malgrado subito protagonista, sgambettando Kvara in area: Mariani, dopo l’on-field review, indica il dischetto e dagli undici metri Politano non fallisce. Napoli torna carico e sogna, Spalletti può costruire un qualcosa di indimenticabile.

 

FORTUNATO CONDINNO

Translate »
error: Content is protected !!