Sky-DAZN: come vedere la nuova Serie A?

Inizia domani la nuova stagione calcistica 2022/23 per la Serie A e subito i primi dubbi per i tifosi. Come e dove vedere le partite di questa nuova stagione?

DAZN resta sempre licenziatario di tutte e 10 le gare della Serie A e SKY ha sempre in co-esclusiva 3 di queste gare. Cambiano, però,gli scenari di come poterle vedere per limitare i disservizi dello scorso anno dovuti sia ad una scarsa connessione internet che ad una rete di distribuzione del segnale video non propriamente dimensionata sia da  DAZN che dagli operatori di telecomunicazioni.

DAZN, infatti, ha siglato un accordo con SKY eliminando l’esclusiva della app con Timvision e aprendo quindi a nuovi e forse complicati scenari per gli utenti che adesso si ritrovano a dover fare letteralmente i conti per quanto spendere e come vedere al meglio tutte le gare.

Proviamo a fare un riassunto e un po’ di ordine tra le varie possibili combinazioni di abbonamenti, attivazioni e tariffe.

Dall’8 agosto la app di DAZN non è più in esclusiva sui dispositivi TIMVISION (oltre che sulle SmartTV personali) ma sarà attivabile anche su Sky Q. Inoltre, solo attraverso le opzioni del proprio account DAZN, si darà la possibilità per gli abbonati SKY (anche non in possesso di SKYQ ma con normale decoder Mysky) di “aderire ad una specifica offerta commerciale DAZN per vedere sul decoder SKY il canale satellitare ZONA DAZN, con le 7 partite per turno di Serie A TIM in esclusiva DAZN e una selezione di eventi”. L’attivazione del canale ZONA DAZN, inoltre, non sarà gratuita per gli utenti SKYCalcio ma avrà un costo mensile pari a € 5,00, che si aggiunge al prezzo dell’abbonamento DAZN di € 29,99/mese per il piano DAZN STANDARD e € 39,99/mese per il piano DAZN PLUS che permette di vedere la Serie A su due dispositivi non nella stessa rete domestica.

Quindi per non avere disservizi che lo scorso anno furono deleteri per molti utenti, e poter vedere DAZN sul satellite – per una migliore qualità – serviranno due abbonamenti (uno a SKY e uno a DAZN), cui sommare i € 5,00 da pagare a DAZN per attivare il canale satellitare ZONA DAZN su SKY per un totale di quasi 60 euro al mese. A questo andrebbe aggiunto il costo di AmazonPrime Video di 4,99€ al mese per poter vedere le gare di Champions League non trasmesse da SKY.

Al momento non sono previsti sconti speciali sui bundle di queste offerte anche se prevediamo, come evidenziato da molti forum legati al Codacons, che qualcosa accadrà nelle prossime settimane viste le già numerose proteste degli utenti.

A questo punto per chi ha DAZN sulla propria SmartTV o decoder TIM o SkyQ ed è in possesso di una buona connessione internet in Fibra, può limitarsi ad un solo abbonamento per la Serie A ma dovrà comunque trovare una soluzione per la Champions dove si dovrà dividere tra Sky e Amazon.

La fede per la propria squadra non ha prezzo ma a tutto c’è un limite e i tifosi non possono certamente pagare 3 abbonamenti per seguire la propria squadra e sopperire ai disservizi di DAZN che lo scorso anno hanno creato non pochi problemi per la visione degli eventi.

Translate »
error: Content is protected !!