Gara davvero dura, il Napoli la spunta in extremis

Un Napoli davvero molto lento e impacciato, riesce a battare in extremis uno Spezia che ha giocato totalmente in difesa. Nella prova totale, un ottimo Juan Jesus e un altrettanto Rrahmani offrono un ottima prova difensiva. Male l’attacco, anche Raspadori, meglio Kvaratskhelia che offre le sue solite giocate.

Primo Tempo:

Una partita che inizia con il solito possesso del Napoli che, impostando dal basso con Ndombelè, ha provato più e più volte ad arrivare verso la porta di Bartolomej Dragowski, protagonista di questa gara. Il solito Kvicha Kvaratskhelia, osannato più e più volte dal pubblico, ha regalato grandi giocate e un doppio tunnel che ha portato ad un tiro smorzato da Elmas. Al minuto 15′ il Georgiano, non ci pensa due volte e prova il tiro col destro dopo un rimpallo in area, grande risposta dell’estremo difensore dei Liguri. Primo tempo che va a scorrere col solito palleggio Azzurro e al minuto 41′, lo Spezia prende confidenza: tiro di Gyasi dal limite dell’area, grande risposta con i pugni di Alex Meret.

Secondo Tempo:

Spalletti vede un Ndombelè davvero in difficoltà e decide di sostituirlo anzitempo, per Stanislav Lobotka. Cambio di ritmo che si nota sin da subito, soprattutto quando lo Slovacco serve Anguissa che spara dalla distanza e il portiere delle Aquile, respinge miracolosamente con i piedi. Quasi alla metà della seconda frazione di gioco, dopo aver fatto subentrare sia Lozano che Zielinski, è proprio il Polacco a provarci dalla distanza e a trovare la risposta del suo connazionale. Napoli molto nervoso, Giacomo Raspadori davvero molto impacciato, commette errori non da sè. Nel momento clou, quando gli Azzurri erano vicini a raccimolare un altro pari interno, arriva l’azione cardine della gara. Dalla destra attacca Lozano in velocità, la scarica al centro dove trova Gaetano che liscia la palla, servendo involotariamente Raspadori che scarica a rete il goal del vantaggio. Delirio in casa Azzurra, il Napoli la sblocca al minuto 88′ con uno dei peggiori in campo. Finisce dopo 5′ di recupero, i Partenopei molto impauriti e impacciati trovano i 3 punti e momentaneamente sono primi da soli, a 14 punti.

Napoli-Spezia 1-0: risultato e tabellino

Marcatori: Giacomo Raspadori(N) 88′

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Jesus, Mario Rui; Anguissa (57′ Zielinski), Ndombele (46′ Lobotka), Elmas (74′ Gaetano); Politano (57′ Lozano), Raspadori, Kvaratskhelia (67′ Simeone). All.: Spalletti. A disp.: Sirigu, Marfella, Kim, Ostigard, Zanoli, Olivera, Lobotka, Gaetano, Lozano, Simeone, Zielinski.

SPEZIA (3-5-2): Dragowski; Ampadu (70′ Hristov), Kiwior, Nikolaou; Holm, Agudelo (81′ Sala), Bourabia (70′ Ellertsson), S. Bastoni (62′ Kovalenko), Reca; Gyasi, Nzola. All.: Gotti. A disp.: Zoet, Zovko, Caldara, Sala, Hristov, Beck, Ellertsson, Sher, Kovalenko, Nguiamba, Sanca, Strelec.

Ammoniti: Gyasi, Elmas, Dragowski

Recupero: 2 pt, 5 st

Translate »
error: Content is protected !!