Ostriche e champagne

Se è un sogno non ditelo ai tifosi del Napoli. Gli azzurri vincono in scioltezza su un campo ostico, per la seconda volta in 4 giorni. La facilità con la quale si riesce a portare la vittoria a casa è quasi imbarazzante. I tifosi ricominciano a divertirsi, e con loro anche i protagonisti in campo. C’è la sensazione che la squadra possa prendere le redini in mano in qualsiasi momento. Osimhen sembra aver trovato la giusta dimensione e la squadra ruota in sua funzione. I suoi sprint danno una possibilità che negli anni scorsi non c’era. La squadra è completa o quasi, il gruppo è stato confermato in toto, come nella stagione 2017/18, quando si sfiorò lo scudetto. In aggiunta c’è stato il fondamentale acquisto di Zambo Anguissa, che ha finalmente riempito quel vuoto lasciato da Allan. Spalletti è stato bravo ad amalgamare il tutto. Nelle interviste si capta tutta la sua sicurezza e fiducia in questo team, fatto di giovani talenti e “vecchi” di esperienza vogliosi di trascinare un popolo ad un titolo che manca da 31 anni. I tempi sembrano maturi. Sin prisa, sin pausa.

Translate »
error: Content is protected !!